Pfister Logo
Inspiheader-Kuechenstudio-Checkliste-2280x1283.jpg

Check-list per la progettazione della cucina: i consigli più importanti per la vostra nuova cucina

Meglio progettarsi la cucina da soli o affidarsi a un professionista? Da Pfister si possono fare entrambe le cose. La nostra check-list rappresenta il primo passo verso la vostra nuova cucina. I nostri specialisti negli studi di cucine di Mels & Pratteln sono sempre pronti a fornirvi consigli e suggerimenti e ad aiutarvi con strumenti di pianificazione professionali, quando le idee si fanno più concrete. Qui vi sveliamo tutti gli aspetti di cui tenere conto nella progettazione della vostra cucina.

BTM-Kuechenstudio-Checkliste-Auge3-Landscape-1120x1120.jpg

Anche l’occhio vuole la sua parte: il look giusto

  1. Superfici: legno, pietra o plastica, ogni materiale ha i suoi vantaggi e voi avete il vostro gusto personale. Quando progettate la vostra cucina considerate entrambi gli aspetti, senza dimenticare la conformazione della casa.
  2. Colori: il vostro colore preferito non deve necessariamente essere il più adatto alla nuova cucina. Scegliete con cura i colori che più si addicono alla vostra cucina.
  3. Maniglie: pulsanti, aste, maniglie o sistema push-out? Le maniglie influiscono notevolmente sul look della cucina.
  4. Forma della cucina: uno o due ambienti, a forma di L, U, o G oppure a isola? La forma dipende molto dalla planimetria della cucina: dove sono gli allacciamenti dell’acqua e dell’elettricità? Quanto spazio c’è a disposizione? L’ambiente è aperto o chiuso? I nostri esperti sono sempre a vostra disposizione con strumenti di pianificazione professionali che vi consentono di visualizzare un’anteprima del risultato.

BTM-Kuechenstudio-Checkliste-Ergonomie-Landscape-1120x1120.jpg

Ogni cosa al suo posto: la giusta collocazione

  1. Suddivisione: in quali sezioni viene divisa la cucina? Dipende dalle vostre esigenze. Come si svolge la preparazione dei cibi? Quali sono le distanze da percorrere e quali passaggi prevede la lavorazione? La risposta a queste domande consente di stabilire dove sia più opportuno collocare le varie superfici in fase di progettazione della cucina.
  2. Altezza dei piani di lavoro e degli utensili: più è alta la persona, più in alto devono essere collocati onde evitare mal di schiena indesiderati. Da Pfister potete scegliere in tutta semplicità l’altezza che vi è più comoda. In generale si consiglia di cucinare stando in piedi se la distanza tra il piano di lavoro e il gomito inclinato ad angolo è di circa 150 mm. Se sono più persone a cucinare si consiglia di optare per piani di lavoro regolabili in altezza.
  3. Illuminazione: che tipo di luce vi serve e dove? In cucina i piani di lavoro devono essere ben illuminati. È fondamentale.

BTM-Kuechenstudio-Checkliste-Tools2-Landscape-1120x1120.jpg

Non dimenticare l’uso quotidiano: gli strumenti giusti

  1. Utensili: dal rubinetto che eroga acqua bollente al cassetto riscaldato, la gamma di utensili è pressoché infinita. La domanda però è: cosa vi serve davvero? Cosa si addice di più alle vostre abitudini e cosa invece sarebbe solo uno spreco di spazio o di denaro?
  2. Spazi contenitivi: si tratta di un tema su cui vale la pena soffermarsi con attenzione in fase di progettazione della cucina. Dove e a che altezza riporre gli oggetti? Gli armadi da parete, ad esempio, sono pratici, ma rimpiccioliscono l’ambiente. Meglio le superfici contenitive aperte o chiuse? Le soluzioni intelligenti prevedono armadi e cassetti adatti a ogni planimetria e a ogni esigenza.
  3. Sistema di raccolta della spazzatura: spesso ci si dimentica dell’immondizia, eppure è un aspetto centrale in cucina. I sistemi moderni rendono la raccolta differenziata più semplice. Saremo lieti di consigliarvi nei nostri studi di cucine di Mels e Pratteln e di aiutarvi nella progettazione della vostra nuova cucina.

BTM-Kuechenstudio-Checkliste-Gadgets-Landscape-1120x1120.jpg

Utensili da cucina intelligenti: i gadget giusti

Oggi progettare una cucina significa avere l’imbarazzo della scelta, e questo grazie alla varietà di idee e alle tecnologie più avanzate.

  1. Orto sospeso: raccogliete le erbe aromatiche direttamente dall’orticello illuminato che avete in cucina.
  2. Ventilazione del piano cottura o cappa aspirante: lasciatevi conquistare dalle nuovissime soluzioni contro odori e vapori.
  3. Se ai fornelli c’è un uomo: dalla presa USB integrata al supporto per tablet, ce n’è davvero per tutti i gusti.
  4. Lavastoviglie 2.0: impostate il lavaggio con una semplice app per smartphone.
  5. Forno 2.0: con Bosch la vaporiera sous-vide è già inclusa.
  6. Frigorifero 2.0: invia le vostre liste della spesa tramite un’app, vi fornisce idee per ricette, FridgeCam e molto altro ancora.

TeaserChecklisteKuechenstudio-1.jpg
Torna in Alto