searchCreated with Sketch.

Cura tessuti & stendini

KategorieBanner_Moebel1_1240x250_IT.jpg

* Offerta valida dal 20.2 all’11.3.2024. Fino al 30% sui mobili. Esempio di prezzo 30%: Sedia Zoe, 89.90 invece di 129.–, 220.778.6. Non cumulabile con altre promozioni, non valido per i marchi Artemide, BICO, Brühl, Girsberger, Glatz, Hay, Intertime, Jan Kath, JENSEN, Kartell, Leolux, one, riposa, Schaffner, Schlossberg, TEAM 7, Teufel, Zumsteg né per Mobitare, servizi, buoni regalo e ordini già emessi. I membri mypfister approfittano di un bonus aggiuntivo del 2%.

Ordina per
chevron-downCreated with Sketch.
26 Prodotti
Subito disponibile
Subito disponibile
Subito disponibile
Subito disponibile
Subito disponibile
Subito disponibile
Subito disponibile
Subito disponibile
Subito disponibile
Subito disponibile
Subito disponibile
Subito disponibile

Cura dei tessuti e stendini per frizzanti giornate di bucato

Il nostro abbigliamento parla di noi. È espressione della nostra personalità e del nostro gusto individuale. Non soltanto colori e tipologie di capi d’abbigliamento influiscono sul nostro aspetto, ma anche le loro condizioni: diamo alle altre persone un’impressione positiva se pullover, maglie e pantaloni sono puliti ed emanano una piacevole fragranza. Con i prodotti per la cura dei tessuti il tuo guardaroba è sempre perfetto!

SeoDefault_BTMWaeschestaender2.jpg

Quali sono gli ausili per trattare i tessuti?

Cosa occorre per prendersi cura dei tessuti? Oltre alle diverse varianti di detersivo per la pulizia mirata di capi bianchi, multicolore e lavabili a 90°, nonché per lana e capi delicati, esistono anche altri prodotti per la pulizia e accessori per fare il bucato a casa.

  • Appositi preparati per rimuovere le macchie facilitano la pulizia senza residui dei tuoi tessuti – anche se una volta rimaneva un alone. La maggior parte dei detersivi e saponi antimacchia vengono semplicemente applicati sul punto in questione e dimostrano le proprie capacità pulenti durante il lavaggio.
  • I prodotti per la cura dei tessuti e gli ammorbidenti vengono inseriti direttamente come liquido o polvere nella lavatrice e proteggono le fibre. Inoltre garantiscono risultati dal buon profumo – dandoti così una completa sensazione positiva la volta successiva che indossi i tuoi abiti.
  • Se vuoi distribuire in modo ottimale nel cestello il detersivo liquido durante il lavaggio, sono utili le uova da bucato ovvero le relative sfere. Durante il lavaggio, distribuiscono costantemente le sostanze e arricchiscono di detersivo l’acqua di lavaggio per l’intera procedura.
  • Le reti salvabucato sono invece pensate per la biancheria stessa, non per il detersivo. Puoi inserirci capi d’abbigliamento delicati come reggiseni o collant, per non danneggiarli nella lavatrice. Anche capi piccoli come le calze e le mutande da bambino si inseriscono nel sacco portabiancheria, per non perderle nel cestello.
  • Da non confondere con queste reti sono i sacchetti da lavaggio o da bucato, che non proteggono i tessuti bensì l’acqua. Soprattutto le fibre sintetiche possono rilasciare nell’acqua di lavaggio sostanze dannose e minuscole particelle di plastica. Ma se racchiudi i capi in un apposito sacchetto, l’acqua non sarà compromessa.
  • Tra chi vuole proteggere l’ambiente sono ora molto di moda i detersivi in fogli. Come alternativa ai tradizionali detersivi in polvere e simili, queste piccole dosi di detersivo non contengono sostanze nocive per l’ambiente né (micro)plastiche. E poi ogni foglio è sufficiente per un lavaggio – quindi è escluso un sovradosaggio a carico dell’ambiente.

Biancheria pulita? – Parliamo ora di asciugatura!

Oltre a tutti questi aiuti con cui puoi prenderti cura dei tuoi abiti prima e durante il lavaggio, serve anche l’attrezzatura adatta per la successiva fase di asciugatura. Jeans, capispalla, calze e tanto altro trovano una buona sistemazione sugli stendini. Così i capi si asciugano all’aria, sia all’aperto che in casa.

Perché questo è sensato? Perché usare uno stendino al posto di un’asciugatrice elettrica fa risparmiare energia e costi e protegge l’ambiente. E poi non tutte le abitazioni hanno una superficie d’appoggio sufficiente per un elettrodomestico così grande come un’asciugatrice. C’è da aggiungere anche che tanti tessuti non possono essere asciugati in asciugatrice. Invece puoi collocare uno stendino in modo mobile nel punto che preferisci – e lo metti via ripiegandolo con altrettanta rapidità, semplicità e risparmiando spazio quando non ti serve.

SeoDefault_BTMWaeschestaender1.jpg

Che tipo di stendini esistono?

Gli stendini moderni sono disponibili in diverse versioni. Decisiva per l’acquisto è la quantità di biancheria che vi deve trovare posto, nonché la posizione nella casa in cui lo si intende collocare. Ecco i modelli più diffusi.

  • Stendino con ali: in tante case è il modello classico, uno stendino pieghevole. Solitamente dispone di una parte centrale e di due ali laterali ripiegabili. Così lo spazio è sufficiente per due carichi di lavatrice di medie dimensioni. Se non serve, può essere ripiegato e sistemato risparmiando spazio in una nicchia di una stanza. In alcuni casi uno stendino di questo tipo è anche allungabile.
  • Stendini verticali: vuoi gestire grandi quantità di biancheria ma hai una superficie d’appoggio ridotta? Allora è perfetto uno stendino verticale alto, che non occupa molto spazio in larghezza. Sono questi i vantaggi di uno stendino verticale che, con i suoi quattro piani, offre una lunghezza di asciugatura sufficiente. Quando la biancheria è asciutta, uno stendino di questo tipo si può semplicemente ripiegare.
  • Stendini da vasca: piccoli e maneggevoli alla vista, questi sistemi di asciugatura si collocano sulla vasca – a forma di V ribaltata, si appoggiano sul bordo e offrono quindi l’opportunità di asciugare soprattutto i tessili di piccole dimensioni. Consiglio: puoi anche sistemarci ogni giorno la biancheria di spugna dopo aver fatto la doccia o gli abiti bagnati di pioggia dopo un temporale imprevisto.
  • Stendibiancheria a ombrello: se si dispone di una proprietà con giardino, è possibile installarvi un modello di stendino fisso. Uno stendibiancheria a ombrello viene di solito fissato al suolo con una base in calcestruzzo e rappresenta una comoda opzione per la cura dei tessuti: la biancheria può asciugare all’aperto, arricchendosi così del tipico profumo del bucato asciugato al sole.

Di quali materiali sono gli stendini?

Di norma gli stendini moderni sono composti da un telaio leggero di tubi sottili principalmente di metallo. Le varianti leggere come l’alluminio convincono con una notevole stabilità abbinata a un peso ridotto. Così si trasporta o si ripone facilmente se non serve. Se si tratta di uno stendibiancheria a ombrello, i fili su cui collochi la biancheria sono in metallo o in plastica. Spesso al loro interno hanno un nucleo in poliestere che ne garantisce una straordinaria resistenza agli strappi.

Consiglio: a prescindere da dove preferisci stendere – in termini di sfumatura di colore hai l’imbarazzo della scelta. I più gettonati sono i modelli bianchi o grigi, ma anche stendini neri, blu o rossi adornano alcune abitazioni.

Acquistare tutto per la cura dei tessuti da Pfister

Vuoi acquistare una nuova dotazione per prenderti cura dei tuoi tessuti, ad esempio detersivo, palline per asciugatrice o uno stendino? Allora dai un’occhiata in una filiale Pfister vicina a te oppure nel nostro shop online! Abbiamo messo insieme alcuni elementi per prenderti cura facilmente dei tuoi tessuti come anche portabiancheria: tutto ciò che occorre per abiti curati. Così la prossima giornata di bucato sarà un vero spasso!

chevron-upCreated with Sketch.Torna in Alto