Pfister Logo
640x640.jpg

I nostri interior designer

Il servizio di interior design deve tener conto delle grandezze e delle dimensioni, del posizionamento nello spazio, della combinazione dei singoli mobili, della scelta dei colori e dell’illuminazione e di molto altro ancora. Voi non dovrete preoccuparvi di nulla. I nostri interior designer sono qui apposta per voi. Non hanno solo completato un impegnativo corso di formazione ma frequentano regolarmente fiere di tendenza e continuano a formarsi ulteriormente. Potrete così essere certi di avere un vero esperto al vostro fianco. Con tanto impegno, competenza, sensibilità particolare e passione, i nostri interior designer trovano la soluzione perfetta per qualunque situazione abitativa. Conoscete tre dei nostri interior designer:

Zitat-Vanda-Szabo-Hintergrund.jpg
Vanda.jpg

« Percepisco i colori come un importante strumento di autorappresentazione. Ecco perché durante l’analisi delle esigenze parlo sempre con i miei clienti dei colori e del loro effetto, nonché della modalità di utilizzarli in modo mirato. »

Vanda Szabo

Lavora da Pfister dal: 2016
 
Luogo preferito: Il soggiorno, che offre, nell’arredare le sfide più variegate. È il centro di ogni casa, che deve conciliare contemporaneamente parecchie esigenze diverse: è il punto d’incontro della famiglia, a volte diventa il luogo di intrattenimento per vedere un film o per trascorrervi serate all’insegna del gaming, altre volte invece funge da spazio di accoglienza per una riunione di famiglia. Non da ultimo, è un’oasi di riposo e un luogo di benessere ottimale dove rilassarsi. Conformemente all’arredamento si devono concretizzare, oltre alle sue molteplici funzionalità, anche le esigenze creative così come le idee individuali e i desideri degli abitanti.
 
Colore preferito: Come scrive Hella Jongerius nel suo libro: I don’t have a favourite colour: mi piacciono tutti i colori. Da parecchio tempo mi occupo della guida dei colori, attualmente mi piace utilizzare determinati contrasti di colore sofisticati, secondari e terziari. Percepisco i colori come un importante strumento di autorappresentazione. Ecco perché durante l’analisi delle esigenze parlo sempre con i miei clienti dei colori e del loro effetto, nonché della modalità di utilizzarli in modo mirato. Le persone decidono in meno di 90 secondi se gli piace un prodotto o un’atmosfera e il 90% delle decisioni si basa esclusivamente sui colori.
Stile: Ho due orientamenti stilistici che personalmente prediligo. Sono sempre affascinata dalla delicatezza del wabi-sabi giapponese, la sofisticata cultura dell’imperfetto, dell’impermanente e dell’incompleto, che si esprime nell’ampia libertà di forme, di colori sublimi e della semplicità formale. Dall’altro lato sono una persona moderna che vive nel presente, quindi mi piace molto la nuova sensualità delle forme e dei colori che si uniscono, la funzionalità minimalista con forme organiche e arrotondate che conferiscono ai mobili una pace zen. Ottimi esempi sono a tale proposito i mobili imbottiti di Arper, Paola Lenti, Gallotti&Radice e La Cividina. Il mio gusto personale non influisce però in nessun modo sui progetti d’arredamento dei miei clienti. È un principio fondamentale. 
 
Cosa ti piace in particolare del tuo lavoro? I molteplici ruoli con cui mi confronto ogni giorno. A volte sono project manager o problem solver, altre volte consulente colori, coach, designer, contabile, ecc... Mi diverto tanto! 
 
Il progetto più straordinario: L’allestimento comprensivo dell’interior design di un ristorante di Spiez è stato per me un’esperienza molto rilassante. Tuttavia, credo che il progetto più straordinario resti il mio primo grande progetto realizzato da Pfister: l’arredamento completo, incluso il ripristino del pavimento di una villa a due piani sul lago di Bienne. 
 
Esperienze particolari: Lavoro da 25 anni nel settore dell’arredamento: mi sono dedicata per dieci anni agli spazi pubblici e da circa 15 anni mi occupo di progetti d’arredamento d’interni individuali per i clienti privati. Il mio percorso formativo si basa sullo studio della storia dell’arte e delle belle arti, oltre a ciò possiedo un’ampia conoscenza dell’industria dei mobili di design, con un’attenzione particolare all’Italia. Grazie al mio background posso offrire una consulenza caratterizzata da una sensibilità particolare e un allestimento raffinato dello spazio abitativo.
 
Zitat-Andy-Buck-Hintergrund.jpg
Andy.jpg

« Ed è particolarmente gratificante quando i nostri clienti mi raccomandano. Lo ritengo un enorme segno di ringraziamento e mi dà la sicurezza di fare la cosa giusta, quale rappresentante di Pfister. »

Andreas Buck

Lavora da Pfister dal: 2005
 
Luogo preferito: La terrazza, perché mi piace stare all’aperto.
 
Colore preferito: Giallo, come il sole. 
 
Stile: Cosy/Design
 
Cosa ti piace in particolare del tuo lavoro? Il mix di creatività e lavoro concettuale.
 
Il progetto più straordinario: Come la maggior parte dei clienti anche il cliente in questione aveva pochissimo tempo. Dopo una prima e accurata consulenza ho elaborato per lui un ampio progetto in 3D della cui visualizzazione personalizzata è rimasto così entusiasta che non ha voluto nemmeno vedere i mobili nell’esposizione. Mi diede immediatamente il via libera per la realizzazione del progetto. Ciò mi ha mostrato la forza della nostra offerta di visualizzazione. Il cliente non ha dovuto preoccuparsi di nulla ed era entusiasta del servizio. È stato davvero piacevole vedere la sua reazione positiva. 
 
Esperienze particolari: Molti dei nostri clienti svolgono una professione analitica. È importante conoscere le persone prima di parlare di un prodotto. Grazie allo scambio intenso con i clienti riesco a trovare in modo intuitivo lo stile giusto e il prodotto adatto alla loro personalità. In tal modo la collaborazione è molto efficace. Ed è particolarmente gratificante quando i nostri clienti mi raccomandano. Lo ritengo un enorme segno di ringraziamento e mi dà la sicurezza di fare la cosa giusta, quale rappresentante di Pfister. Ai miei clienti posso inoltre offrire la mia consulenza non solo in tedesco, ma anche in inglese e in spagnolo. Le mie esperienze mi mostrano che ciò è molto utile soprattutto nell’area metropolitana di Zurigo dove vi sono tanti clienti internazionali. 
hintergrund.jpg
portrait.jpg

« Ho subito sviluppato questo interesse per l’essere umano collocandolo al centro di ogni situazione. Questo modo di lavorare mi ha permesso di personalizzare su misura decine di case, e il mio più grande orgoglio, la mia più grande felicità è questa sensazione di aver contribuito a far sentire a proprio agio una persona a casa sua. »

Joseph Bou Chacra

Lavora da Pfister dal: Giugno 1997
 
Luogo preferito: Vera stanza da vivere, il soggiorno è il luogo della casa dove gli occupanti si incontrano e accolgono gli ospiti su un divano confortevole, intorno a un pasto o davanti alla televisione. Dovrebbe essere arredato in modo tale che il luogo sia conviviale e confortevole. Il salotto, dove si parla, si ride, ci si rilassa, in breve, si vive.
 
Colore preferito: I colori che mi piacciono e che utilizzo molto spesso sono toni neutri.
In termini di decorazione, questi toni servono come base, pur conferendo una certa finezza. Vengono utilizzati come una sorta di sfondo e si sposano con tutti gli stili di decorazione poiché, per definizione, un colore neutro contiene poco o non contiene affatto colore. Questi colori hanno la caratteristica di conferire delicatezza ed eleganza a una decorazione. Un colore neutro ha anche la capacità di creare atmosfere tranquille e riposanti, accentuando al contempo impressioni di comfort di seduta, calore, ma anche dinamismo. Queste palette di colori neutri, relativamente classici alla base, hanno il vantaggio di attraversare le varie epoche e di permettere sempre di creare un’atmosfera completamente in armonia. Si adattano a tutti gli stili, dal più moderno o di design al più classico, ed evocano l’effetto più bello in ogni stanza della casa. Un colore neutro ha anche il vantaggio di poter essere combinato con quasi tutti gli altri colori senza il rischio di mancare di gusto. È possibile combinarli con colori più vivi o più forti. Infatti, è un colore neutro che li mette in evidenza con un gioco di contrasti. Un colore neutro porta serenità a una decorazione piuttosto colorata.
 
Stile: Lo stile degli interni è una stanza moderna che non corrisponde alle restrizioni imposte da stili rigorosi. Il rispetto delle idee di oggi sul comfort di seduta e la comodità si coniuga con l’utilizzo di materiali accessibili a tutti e la possibilità di scegliere diverse tendenze. Tutte le stanze progettate con questo stile non sono da intendersi come un’opera finita, ma si ha sempre la possibilità di acquistare tappeti o accessori che piacciono di più.
 
Cosa ti piace in particolare del tuo lavoro? Mi piace vedere la reazione del cliente quando scopre il suo progetto in 3D che pensava non fosse possibile da realizzare. Questo mi ispira ad affrontare nuove sfide.
Il progetto più straordinario: Uno dei miei progetti più impressionanti è stato la realizzazione degli interni di una villa sulle rive del lago Lemano in Svizzera per una famiglia di Singapore, che mi ha dato carta bianca e ha scoperto il progetto finito alla consegna delle chiavi.
 
Esperienze particolari: La particolarità di questo mestiere è che il cliente, che si fida di me per un progetto con la virtualizzazione, il più delle volte diventa incapace di spostare un mobile senza chiedere la mia opinione. È gratificante. Autodidatta, ho imparato e capito che l’essenziale non si impara a scuola! Si impara a scuola la parte teorica: la storia dell’arte, del design e dell’architettura, gli standard… Ho imparato l’essenziale sviluppando le mie competenze, a contatto con i clienti, in centinaia di cantieri, in una moltitudine di progetti e nel mio appartamento, guardando la mia famiglia evolversi nella nostra vita quotidiana. L’ho imparato interessandomi a tutte le scienze e le arti che ruotano attorno allo studio degli allestimenti: il design, l’ergonomia, il feng shui, l’arte dell’ordine… e soprattuto, l’arte dell’ascolto. Ho imparato che l’architettura degli interni da sola, con un piano e una bella decorazione, non bastava. Era necessario integrare al cuore di tutto ciò una nozione spesso trascurata in riviste e libri: questa nozione è la nozione di cliente. Si tratta dell’essere umano, che organizza una casa e che vive più o meno in armonia. Ho subito sviluppato questo interesse per l’essere umano collocandolo al centro di ogni situazione. Questo modo di lavorare mi ha permesso di personalizzare su misura decine di case, e il mio più grande orgoglio, la mia più grande felicità è questa sensazione di aver contribuito a far sentire a proprio agio una persona a casa sua.
 
 
 
1120x630.jpg

Consulenza d'ispirazione gratuita

I nostri arredatori d’interni sono lieti di essere contattati!

Prenotare ora un appuntamento gratuito
Tel. 062 855 33 55

Dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 18:30, sabato dalle 9:00 alle 18:00 (festivi esclusi)

Torna in Alto