Pfister Logo
HeaderBildDuvetKissenDesktop.jpg

Cuscini e piumini: consigli per l’acquisto e la cura

Quale cuscino e quale piumino scegliere per dormire bene? Scoprite di più su materiali, imbottiture, forme, gradi di calore e cura.

tkg-BioDuvetKissen.jpg

Interni letto di qualità bio

Puntiamo sul bio. L’imbottitura dei nostri piumini bio proviene da oche e pecore cresciute in allevamenti biologicamente controllati. Gli animali vengono allevati all’aperto in fattorie biologiche, in modo rispettoso del loro benessere. Tutti i nostri articoli contenenti piume o piumette vantano il certificato DOWNPASS, che garantisce che gli animali non vengono spiumati vivi.

Pfister offre inoltre prodotti vegani per il riposo: i nostri interni letto con imbottitura in fibra di bambù permettono di dormire con la coscienza tranquilla.

Come scegliere il cuscino giusto

La posizione durante il sonno è determinante non solo per la scelta del materasso. Gli effetti di un cuscino sbagliato non possono essere compensati nemmeno dal materasso migliore. Ma cosa significa «sbagliato»?

TeaserSKKopfkissen-Sorten-Portrait-VMarketing.jpg

Tipi di cuscini

Per prima cosa dovete determinare in quale posizione dormite. Chi dorme sul fianco ha bisogno di un cuscino diverso da chi dorme a pancia in giù o a pancia in su. L’obiettivo è alleviare la tensione della zona cervicale con una posizione naturale della colonna vertebrale durante la notte.

Cuscini per chi dorme sul fianco
Se non volete dividere il letto con un voluminoso cuscino laterale, da Pfister potete trovare un’ampia scelta di cuscini perfetti per dormire sul fianco. Infatti, i cuscini appoggia-nuca di rinomati specialisti del sonno, alcuni dei quali regolabili in altezza, assicurano un sonno ristoratore a tutti coloro che dormono sul fianco.

Cuscini per chi dorme sulla schiena
Spesso i cuscini appoggia-nuca sono la soluzione migliore non solo per chi dorme sul fianco, ma anche per chi dorme sulla schiena. Con il loro tipico profilo ondulato sostengono la naturale forma a S della colonna vertebrale, assicurando una postura rilassata del corpo durante il sonno. L’altezza del cuscino è fondamentale: un cuscino troppo alto o troppo basso impedisce infatti il rilassamento della colonna vertebrale nella sua posizione naturale. Per questo motivo molti cuscini appoggia-nuca hanno più strati e sono quindi regolabili in altezza.

Cuscini per chi dorme sulla pancia
I cuscini per chi dorme in posizione prona devono essere particolarmente sottili, altrimenti c’è il rischio che la colonna vertebrale sia sottoposta a una sollecitazione eccessiva. Di conseguenza, in molti casi un cuscino specifico non è assolutamente necessario. Tuttavia, solo pochissime persone dormono tutta la notte nella stessa posizione. Di fatto, anche chi preferisce dormire a pancia in giù si gira su un fianco o sulla schiena nel corso della notte. Pertanto, si consiglia anche a chi dorme sulla pancia di avere a portata di mano un cuscino che assicura il sostegno ottimale alla colonna vertebrale nelle altre posizioni di riposo.

Cura dei cuscini

La regola d’oro è lavare e arieggiare regolarmente in camera da letto. Ogni notte perdiamo circa mezzo litro di liquidi. A farne le spese sono i cuscini che quindi col tempo si sporcano. La buona notizia è che quasi tutti i cuscini sono lavabili in lavatrice e quindi possono essere igienizzati regolarmente. I cuscini vanno lavati ogni 6–12 mesi seguendo le istruzioni per la cura del produttore. Ogni 2–3 anni è opportuno acquistare un cuscino nuovo.

Come scegliere il piumino giusto

Esigenze termiche, esigenze di sonno, dimensioni, allergie: la lista dei punti da osservare all’acquisto di un piumino è lunga. Abbiamo riassunto qui per voi le informazioni principali. Inoltre, i nostri specialisti presso i centri di competenza del sonno Pfister sono sempre a vostra completa disposizione per fornirvi una consulenza.

TeaserSKDuvet-Wärmegrad-Portrait-VMarketing.jpg

Gradi di calore dei piumini

In primo luogo, occorre stabilire in quale stagione si intende utilizzare il piumino. L’indice di calore a quattro livelli determina qual è il piumino adatto per le proprie esigenze termiche.

Estivo leggero
Temperatura ambientale: oltre i 24 °C. Esigenze termiche molto basse, adatto a stanze molto calde, piumino ideale per l’estate.

Leggero
Temperatura ambientale: 21 – 24 °C. Esigenze termiche basse, adatto a stanze calde e temperature di mezza stagione.

Normale
Temperatura ambientale: 18 – 21 °C. Esigenze termiche normali, elevata flessibilità e clima del sonno ottimale per tutto l’anno.

Caldo e variabile
Temperatura ambientale: 15 – 24 °C. Esigenze termiche elevate, adatto a stanze fredde, variabile per ogni stagione.

Imbottiture dei piumini

Per ogni necessità di sonno abbiamo l’imbottitura giusta: dai piumini leggeri fino alle microfibre high-tech per gli allergici, da Pfister trovate tutto quello che vi serve per dormire ancora meglio.

Piume e piumette
Le piume delle anatre e delle oche hanno un potere isolante unico, trattengono il calore corporeo e creano così il clima ottimale per il sonno, grazie ai milioni di camere d’aria che si formano tra le finissime ramificazioni delle barbe. Grazie al certificato DOWNPASS, nei nostri piumini di piuma dormite non soltanto con la temperatura ideale, ma anche con la coscienza pulita.

Fibre e pelo naturale
La lana vergine di pecora è sempre fresca, regola la temperatura e l’umidità, senza dare una sensazione di bagnato. Ideale per l’imbottitura di cuscini e piumini.

Bambù
Il bambù è fresco, ha ottime proprietà di regolazione termica e dell’umidità ed è quindi particolarmente adatto a chi soffre di allergia. Ideale per l’imbottitura di piumini e cuscini.

Lino
Oltre a essere molto fresco, il lino regola la temperatura e l’umidità. Questa imbottitura è l’ideale per i piumini estivi.

Seta
La seta dà una sensazione di freschezza. Questa imbottitura è perfetta per i piumini estivi leggeri.

Microfibra
Le nostre microfibre funzionali sono soffici e traspiranti, regolano l’umidità e risultano comunque calde. Questa imbottitura è adatta per cuscini e piumini e, grazie all’effetto antibatterico, è l’ideale per chi soffre di allergia.

Cura dei piumini

Arieggiate regolarmente il piumino per far evaporare l’umidità. Molti piumini, anche con l’imbottitura in piuma, sono lavabili in lavatrice. Almeno una volta l’anno potete concedere al vostro piumino un lavaggio in lavatrice. Dopo 5–6 anni è consigliabile portare il piumino in una lavanderia per un lavaggio professionale. Dopo circa 6–8 anni, per motivi igienici, è ora comunque di acquistare un piumino nuovo.

Torna in Alto