Utilizziamo cookie e altri sistemi di tracciamento per garantire ai nostri utenti il miglior servizio possibile. Se continua la navigazione su questa pagina acconsente al loro utilizzo. <a href='/it/datenschutz'target="_blank">Per maggiori informazioni</a>

Splendide creazioni femminili

frauenpower-header.jpg

Queste donne tengono le fila 

Sfornano capolavori, hanno sogni che non finiscono in una bolla di sapone e stoffa da vendere, tengono le fila e regalano una seconda vita. Che cosa le accomuna? Hanno il coraggio di osare, sono dinamiche, hanno voglia di sperimentare e sanno sorprendere. Siamo orgogliosi che queste donne straordinarie siano parte di Pfister.



Franziska Carnevale

Ha stoffa da vendere

Motivi dipinti a mano, ricami tradizionali realizzati a mano, lavori all’uncinetto, splendidi tessuti - la designer Franziska Carnevale riesce a sorprenderci con ogni sua collezione. Nel 2010 ha creato il marchio Lilipepper, che da Pfister ha fatto tanto parlare di sé. Una parte dei suoi prodotti viene realizzata in piccole manifatture in India, dove la designer collabora con diverse ONG che aiutano le donne ad avere un reddito supplementare. «L’occupazione femminile crea uguaglianza, stabilità e prospettive per il futuro», afferma Franziska Carnevale. Ci piace!

 

Claudia Caviezel

Sforna un capolavoro dopo l’altro 

La designer di tessuti Claudia Caviezel ha vinto tre premi svizzeri di design e, nel 2016, addirittura il Gran Premio svizzero di design. Nel 2016 Atelier Pfister le ha dato ancora una volta carta bianca. La designer di Zugo ha approfittato di questa libertà artistica per sperimentare con la ceramica presso una manifattura portoghese. «Seguire il processo che va dal materiale liquido al prodotto finale, dopo la cottura, è stato molto interessante», racconta Claudia Caviezel. È così che ha sfornato la collezione GRONO, costituita da oggetti in ceramica lucida e vasi organici con velature 3D realizzate a spruzzo e composizioni cromatiche uniche nel loro genere. Si tratta di pezzi unici, graziosi e ribelli allo stesso tempo, come la loro artefice.

 


Chrissy Fichtl

La regina urbana del sapone made in Brooklyn

Il sogno di Chrissy Fichtl non è finito in una bolla di sapone. Tutto è iniziato quando aveva sette anni, nella sua cucina di New York. È qui che ha iniziato a preparare miscele per il sapone, a fare esperimenti con gli oli eterici di produzione biologica e a vendere i primi saponi al mercato. Questa voglia di sperimentare è stata ripagata: oggi i suoi prodotti di bellezza e benessere APOTHEKE BROOKLYN sono richiesti in tutto il mondo e sono da poco disponibili anche in Svizzera, in esclusiva da Pfister.

Le tessitrici tengono

Le fila delle manifatture di tappeti nepalesi

 

Da quando in Nepal centinaia di migliaia di uomini hanno lasciato la propria patria per cercare lavoro altrove, sono le donne a tenere le fila delle manifatture di tappeti. Alcune di queste manifatture vengono guidate da donne impegnate che non solo offrono alle proprie collaboratrici un posto di lavoro sicuro ma consentono anche ai loro figli di avere un’istruzione. Da Pfister tutti i tappeti annodati a mano recano il sigillo STEP, con il quale garantiamo che tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione del tappeto abbiano avuto condizioni di lavoro eque e condizioni di vita sicure. 

 


I tre angeli di Suhr

Regalano una seconda vita ai tappeti sgualciti

Presso l’atelier dei tappeti di Pfister a Suhr, Christine Lerch, Maria Mantineo e Maja Kindlimann possono esprimere al meglio la propria passione: riparano tappeti, ricuciono parti danneggiate, regalano nuove frange ai bordi sfilacciati e, quando il colore dei fili sbiadisce, rimescolano il colore con gusci di noci e tè. Se uniamo gli anni di servizio, questo terzetto tutto femminile ha trascorso da noi 100 anni a far rinascere vecchi tappeti con grande pazienza e maestria: che angeli.